Controllo ematocrito

L’ematocrito (abbreviato con Ht o HCT) esprime il rapporto esistente tra la parte liquida del sangue (plasma) e la parte corpuscolata, ossia il volume in percentuale occupato dai globuli rossi in 100 ml.
Il risultato di questa analisi si esprime attraverso un indice percentuale. Per esempio, un valore di ematocrito del 40% significa che ci sono 40 ml di globuli rossi in 100 ml di sangue.
L’intervallo di riferimento (indicato spesso nei referti come “valori normali”) è rappresentato dal numero minimo e massimo di cellule che fisiologicamente sono presenti nel sangue di un individuo in buona salute e non sottoposto a terapie farmacologiche.

Valori normali di Ematocrito (Hct)
UOMO 38-52%
DONNA 36-46%
BAMBINI:
neonati: 45-75%
1 mese: 30-55%
6 mesi: 34-46%
da 1 a 4 anni: 33-44%
10 anni: 36-43%
Valori di ematocrito troppo alti o bassi (quindi fuori range) devono essere tenuti sotto controllo in quanto possono essere la spia di alcune malattie. L’esame mette in evidenza un problema legato alla produzione o sopravvivenza dei globuli rossi, ma non indica la causa sottostante. Per questo motivo, gli aumenti o le diminuzioni dell’ematocrito devono essere interpretati insieme ad altri parametri da approfondire con ulteriori esami .
L’esame in farmacia, in modalità di autoanalisi, richiede una semplice goccia di sangue per un risultato rapido ed affidabile.
 

Servizio offerto nelle seguenti Farmacie di Famiglia

Controllo ematocrito